Roma Capitale: un bilancio inadeguato, che non riconosce il lavoro del Municipio sulle politiche sociali.

30 novembre 2018   /   byRedazione  / Categories :  Articoli ed interventi, Comunicati Stampa

“Un bilancio inadeguato, su cui il consiglio municipale ha oggi dato parere negativo: meno soldi per l’assistenza ai disabili, ai minori e agli anziani fragili, nessun finanziamento nuovo ai progetti sociali. Un bilancio che non riesce neppure a garantire l’esistente, mentre avremmo bisogno di un bilancio espansivo, capace di promuovere benessere, non solo rispondere, peraltro non sufficientemente, ai bisogni delle cittadine e dei cittadini già presi in carico.

Roma Capitale penalizza in questo modo un Municipio che in questo anno, grazie a un lavoro prezioso, ha abbattuto tra settembre e novembre le liste d’attesa per l’assistenza domiciliare, inserendo 20 nuovi minori, 47 anziani, 27 disabili. Abbiamo aumentato il numero di cittadine e cittadine che usufruiscono dell’assistenza domiciliare offerta dal servizio sociale, sono infatti 82 i minori, 258 gli anziani, 301 i disabili. Rispetto a questi numeri il bilancio è inadeguato e non garantisce i servizi essenziali.

Nessun nuovo finanziamento sui progetti sociali. Siamo stati il primo Municipio ad approvare quest’anno, in giugno, il proprio Piano Sociale, composto anche di 24 proposte progettuali, frutto di un lavoro condiviso e partecipato con il territorio, il terzo settore, le forze sindacali. Resteranno ancora sospese, in attesa, si spera, che anche Roma Capitale approvi finalmente il suo Piano sociale. “

Così dichiarano la Presidente del Municipio Roma II Francesca Del Bello, l’assessora alle politiche sociali Cecilia D’Elia, la Presidente della Commissione Politiche sociali Caterina Boca.

 

 

Visite: 83
  • Follow us: