Tag Archive: lavoro

26 Marzo 2012   /   by Redazione   /   , , , , , ,

Una guida critica alla riforma del mercato del lavoro

Una guida critica alla riforma del mercato del lavoro

da italia2013.org E’ arrivata. La riforma del lavoro ha raggiunto una forma, pare, definitiva, approvata dal Consiglio dei Ministri. Curioso che questa forma si presenti come relazione del Ministro del Welfare e non come vero e proprio documento licenziato dall’Esecutivo. È assai discutibile che, a tavolo con le parti sociali concluso e approvazione da parte […]

read more

Il “non-detto” della riforma del lavoro.

da italia2013.org La flessibilità del lavoro in alcuni paesi del mondo. L’Italia è già ora più flessibile di Francia, Germania e altri paesi europei. Grafico tratto da www.gustavopiga.it Ieri sera il governo ha concluso la trattativa sulla riforma del lavoro e, dopo altre riunioni “tecniche”, sottoporrà la sua proposta al parlamento. Analizzeremo con più calma […]

read more

13 marzo 2012 Presentazione di “O figli o lavoro” di Chiara Valentini

Martedì 13/03/2012 alle ore 18:00 presso la Feltrinelli Libri e Musica, Galleria Colonna 31/35 a Roma Chiara Valentini Presenta il suo nuovo libro “O i figli o il lavoro”. Il libro Qualcuno l’ha paragonata a un campo di battaglia. È la maternità delle donne che lavorano e vorrebbero continuare a farlo senza subire stress e […]

read more

Per un pink new deal

da Italia2013.org L’ultimo numero della rivista Leggendaria contiene un prezioso supplemento, curato dal webmagazine ingenere, dal titolo suggestivo Per un pink new deal. A Roma se ne discute oggi, 22 febbraio a Palazzo incontro. In tempi di politica debole e di delega ai tecnici ci vengono offerte 35 pagine di riflessioni e proposte che rilanciano […]

read more

6 Febbraio 2012   /   by Redazione   /   , , , , ,

Quanto costa la precarietà

Quanto costa la precarietà

da www.italia2013.org Una volta una persona lavorando migliorava gradualmente le proprie condizioni di vita: comprava la casa, la macchina, andava in vacanza, si curava meglio, cresceva dei figli. Oggi si continuano a fare queste cose, anche se un po’ meno, soprattutto grazie al risparmio della propria famiglia. Uno dei motivi è un particolare aspetto della […]

read more
  • 1
  • 2