TEOLOGHE RILEGGONO IL VATICANO II: ASSUMERE UNA STORIA, PREPARARE IL FUTURO

1 Ottobre 2012   /   byRedazione  / Categories :  Parteciperò a

TEOLOGHE RILEGGONO IL VATICANO II:
ASSUMERE UNA STORIA, PREPARARE IL FUTURO

Convegno teologico internazionale

Roma, 4/6 ottobre 2012
Pontificio Ateneo S. Anselmo ? Piazza Cavalieri di Malta, 5

8 marzo: le donne, la Chiesa e il Concilio
50 anni fa, per la prima volta nella storia, le donne hanno fatto il loro ingresso in un’assemblea di
vescovi. E’ accaduto durante il Concilio Vaticano II. Un evento che ha cambiato la Chiesa cattolica e
che ha dato finalmente la possibilità di coniugare fede ecclesiale e consapevolezza femminile. Alle
donne, e al loro rapporto con il Concilio, è dedicato il Convegno teologico internazionale che si terrà
a Roma dal 4 al 6 ottobre 2012, organizzato dal Coordinamento Teologhe italiane. L’evento, dal
titolo “Teologhe rileggono il Vaticano II. Assumere una storia, preparare il futuro”, si terrà presso il
Pontificio Ateneo Sant’Anselmo e vedrà la partecipazione di storici e teologi provenienti da tutto il
mondo (tra cui Hervé Legrand, e Gerald Mannion, Maureen Sullivan e Massimo Faggioli, Tina
Beattie e Myriam Wijlens, Laurent Villemin, Angela Berlis e Simona Zetea, oltre a Stella Morra,
Cettina Militello, Serena Noceti, Cristina Simonelli, Lucia Vantini e Simona Borello del CTI). Il
convegno vuole essere un momento di confronto ecumenico tra studiose/i impegnate/i nei diversi
ambiti del sapere teologico e della vita ecclesiale che possa rendere ragione di questi primi cinquanta
anni in cui la Cchiesa cattolica ha saputo riconoscere nella differenza di genere un contributo di
intelligenza e una riserva di entusiasmo.

Nel pomeriggio del 6 ottobre, presso l’Auditorium di via della Conciliazione, si terrà “Tantum aurora
est. Donne, Vaticano II, futuro”, un momento celebrativo per ricordare con immagini, parole e
musica l’apertura del Concilio, per riflettere sulla presenza delle donne nella Chiesa post-conciliare,
per rendere visibile la capacità delle donne di mettere a frutto un’eredità.

“Se oggi anche le donne cattoliche, come le protestanti, studiano e insegnano teologia in tutto il
mondo, con tutto quello che questo comporta, lo dobbiamo al profondo rinnovamento ecclesiale di
cui il Concilio ha saputo farsi interprete e, al contempo, promotore”, dichiara la presidente del CTI,
Marinella Perroni. “Non era certo un caso se, per la prima volta nella storia, facevano parte
dell’assise dei vescovi solennemente riuniti nella basilica vaticana anche alcune donne. Un fatto che
non molti sanno e che molti, invece, non avrebbero grande voglia di ricordare, ma che per noi ha
grande valore storico e grande carica simbolica. Sappiamo tutti molto bene infatti, anche quelli che
vorrebbero dimenticarlo, che la nuova stagione conciliare ha significato la possibilità di coniugare
finalmente insieme fede ecclesiale e consapevolezza femminile”.

Il CTI ha in corso di pubblicazione, insieme alla Fondazione per le scienze religiose di Bologna, un
volume scientifico sulla presenza e il ruolo delle donne al Concilio (Alberto MELLONI-Serena
NOCETI-Marinella PERRONI [edd.], Tantum aurora est. Donne e concilio Vaticano II) e, a firma di
Adriana VALERIO, ha preparato un testo più divulgativo edito da Carrocci, Madri della Concilio.
Ventitre donne al Vaticano II.

http://www.teologhe.org/

PROGRAMMADefinitivoIt

Visite: 1074
  • Follow us:

Social Wall