Convegno Internazionale CULTURE A SISTEMA

Convegno Internazionale CULTURE A SISTEMA
La Pelanda – Centro di produzione Culturale
Piazza Orazio Giustiniani 4 – Roma

GIOVEDì 3 MAGGIO

Ore 14:00 – Accoglienza
Ore 15:00 – Presentazione e inizio lavori
Ore 16:30 – Tavoli di lavoro:

1. PERFORMANCE, SPAZI URBANI E LUOGHI NON CONVENZIONALI

2. IL RUOLO DELL’OPERATORE CULTURALE: COMPETENZE, FORME E RICONOSCIMENTO DELLA PROFESSIONE

Ore 19:30 – Fine lavori

VENERDì 4 MAGGIO

Ore 10:00 – Tavoli di lavoro:

2. IL CONTEMPORANEO: RICERCA, TERRITORI, PENSIERI, ESPERIENZE IN TRANSITO

4. MAPPE DEL POSSIBILE

Ore 13:00 – Chiusura

Ore 15:00 – Plenaria

Ore 19:30 – Fine lavori

SABATO 5 MAGGIO

Ore 10:00 – Tavoli di lavoro:

5. TERRITORI E AZIONI CULTURALI

6. CULTURA: ASSE STRATEGICO PER LE ISTITUZIONI

Ore 13:00 – Chiusura

Ore 15:00 – Plenaria

Ore 19:30 – Fine lavori

Dalle ore 21:00 EVENTO ARTISTICO / FESTA

Ore 21 :00 – spazio interno
performance _ SANTASANGRE Sincronie di errori non prevedibili
Ore 21 :30 – spazio estermo
performance _ ONDADURTOTEATRO Felliniana
Ore 22 :00 – spazio esterno
performance _ SETTIMO CIELO/InnESTi/OFFICINA E.S.T Areò
Ore 22 :30 – spazio interno
performance danza_ SISTEMI DINAMICI ALTAMENTE INSTABILI Discontinuo
perromance danza_ANAGRAMA Uno nessuno e gli altri dentro di te
non stop – spazio interno
installazione performativa _ TEATRO DELUXE Animalità Residua
Ore 23 :00 – spazio interno
djset _ MONDO CANE
Balkan Beat : Surf’n’Roll : Folkstep : Electro Swing
video live set _ MARGINE OPERATIVO
3/ 4/5 maggio non stop
installazione _ STALKER / PRIMAVERA ROMANA Oltrecittà Roma
postazione dimostrativa _ TÊTES DE BOIS Palco a Pedali
INGRESSO GRATUITO
hashtag: #cultureasistema
tag clouding a cura di fattiditeatro

Durante i 3 giorni sarà attivo un servizio di catering per i partecipanti al convegno

5 maggio h. 10

CULTURA: ASSE STRATEGICO PER LE ISTITUZIONI

• Aspetti legislativi
• L’importanza e il valore dell’intervento pubblico
• Buone pratiche della Pubblica Amministrazione
Il Tavolo Cultura Asse Strategico ha l’obiettivo di sviluppare un ragionamento condiviso sul rapporto tra cultura e politica, sviscerando gli elementi di connessione esistenti. Già a partire dal titolo si è voluto sottolineare il valore del settore culturale dal punto di vista economico oltre che sociale.
La definizione di Cultura come asse strategico di sviluppo sottintende un preciso approccio che intende valorizzare il settore come risorsa fondamentale di sviluppo per il paese, in termini di occupazione, ricchezza, sicurezza sociale, crescita culturale, coesione.
In quest’ottica la discussione che si vuole avviare dovrà mettere a confronto la realtà italiana, attraverso l’esemplificazione di esperienze territoriali particolarmente significative, con esperienze e approcci esteri, a partire dall’analisi delle leggi che regolano il settore.

La riflessione intorno ai temi accennati sarà l’occasione per intrecciare potenzialità del settore in termini propriamente economico-produttivi oltre che sociali con le scelte di politica culturale in grado di mettere a sistema la ricchezza esistente, a partire dalle peculiarità dei territori.

coordinato da: Sara Graziani – CORE – Coordinamento Regione Lazio Danza Contemporanea, Gino Auriuso – Artenova – Fed.It.Art

intervengono al tavolo:
Cecilia D’Elia, Assessore alle politiche culturali della Provincia di Roma
Franco D’Ippolito – Coordinatore Cabina di Regia Regione Puglia – Progetti Strategici
Carlo Pesaresi – Presidente Consorzio Marche Spettacolo
Cristina Scaletti – Assessore alla Cultura della Regione Toscana
Michele Trimarchi – Economista
Eric de Chassey – Direttore dell’Accademia di Francia a Roma (Villa Medici)

Post Correlati

X